Il Veneto è il più popoloso e più grande produttore di denominazione di origine controllata (DOC) delle tre regioni. Sebbene le Tre Venezie producano collettivamente più vino rosso che bianco, la regione Veneto produce più bianchi con DOC e in particolare ospita i vini Prosecco e Soave.La regione è protetta dal rigido clima nord europeo dalle Alpi, le cui pendici formano Gli estremi settentrionali del Veneto. Questi climi più freddi si adattano bene a varietà bianche come la Garganega (l'uva principale per i vini Soave), mentre le più calde pianure della costa adriatica, le valli fluviali e la zona del Lago di Garda sono i luoghi in cui vengono prodotti i rinomati rossi DOC Valpolicella, Amarone e Bardolino. In Veneto, due diverse aree vinicole sono chiaramente distinguibili: una parte orientale, vicino alla Laguna di Venezia tra le colline di Treviso, la pianura del fiume Piave e la costa adriatica, dove è tipico produrre il famoso Prosecco (Glera), e altre le varietà sono coltivate come Merlot, Carmenere, Verduzzo, Raboso Piave, Refosco, Tocai, Verdiso, Marzemino; e la parte occidentale, vicino al Lago di Garda e alla città di Verona, famosa per i vini a base di varietà Corvina, Rondinella, Garganega, Trebbiano di Soave e Oseleta. Nella parte centrale del Veneto le transizioni enologiche tra le varietà e gli stili delle parti orientale e occidentale. In quella zona puoi trovare i Colli Euganei, le colline vicino a Padova, che è una speciale zona microclimatica mediterranea; è anche famoso per la produzione del Moscato fior d'arancio, un vino da spumante da dessert. Un'altra area nel centro-nord del Veneto, vicino ad Asiago, è Breganze, dove il vino da dessert Torcolato è prodotto con l'uva Vespaiolo.