La zona settentrionale del Piemonte è caratterizzata soprattutto dalla produzione di vini rossi del Nebbiolo, meno conosciuti di quelli del Barolo e del Barbaresco, ma sicuramente di certo fascino e interesse. Tra le aree più famose per questi vini ricordiamo Ghemme e Gattinara e il DOC Carema, nella parte occidentale e vicino alla Valle d'Aosta. Tra i vini DOC della zona settentrionale del Piemonte prodotti con Nebbiolo, da soli o insieme ad altre varietà, vanno citati Lessona, Bramaterra, Boca, Sizzano e Fara. L'Erbaluce è invece un'uva bianca con la quale vengono prodotti vini Passito secchi ma anche straordinari, appartenente alla denominazione Erbaluce di Caluso DOCG. Il Piemonte produce più vini DOCG in volume rispetto a qualsiasi altra regione vinicola italiana con quasi l'84% di tutte le aree di produzione vinicola che rientrano nella denominazione DOCG. La zona non ha classificazione Indicazione Geografica Tipica (IGT), a differenza della Toscana, dove i vini IGT o Super Tuscans costituiscono una parte significativa della produzione vinicola di quella regione. Alcuni vini in stile varietale sono prodotti in Piemonte con il nome dell'uva e città che appare entrambe sull'etichetta. Alcuni esempi di DOC includono la Barbera d'Alba, la Barbera d'Asti e il Dolcetto di Dogliani prodotti interamente dall'uva Barbera e Dolcetto