A partire da est, le prime aree viticole che incontriamo sono i Colli di Luni, un'area che si estende fino alla provincia di Massa Carrara, in Toscana. L'uva a bacca bianca più diffusa è il Vermentino, utilizzato sia in purezza che per la produzione di Colli di Luni Bianco, a cui si aggiungono Trebbiano Toscano e altre uve bianche. Il Colli di Luni Rosso è invece prodotto con Sangiovese, Canaiolo Nero, Ciliegiolo, Pollera Nera e Cabernet Sauvignon.

Nelle Cinque Terre si producono vini con le uve Bosco, Albarola e Vermentino, da cui si ottengono vini bianchi secchi e il raro passito Sciacchetrà, prodotto con uve troppo mature lasciate appassire in locali ventilati.

Più a ovest, le aree DOC della Val Polcevera e del Tigullio si distinguono per i vini prodotti con uve Bianchetta Genovese, il nome con cui Albarola è conosciuta localmente.
La Riviera di Ponente è caratterizzata dalla produzione di vini rossi, con le uve dei vitigni Rossese, Ormeasco (Dolcetto) e Ciliegiolo.