TOSCANA

TERRITORIO

E STORIA

La Toscana è una regione dell'Italia centrale. Il suo capoluogo, Firenze, ospita alcune tra le opere di arte e architettura rinascimentale più famose al mondo, come il David di Michelangelo, le opere di Botticelli alla Galleria degli Uffizi e il Duomo. Il territorio della regione è variegato, e comprende gli aspri Appennini, le spiagge dell'isola d'Elba nel mar Tirreno, gli oliveti e i vigneti del Chianti.

Nel IX secolo a.C. gli Etruschi si insediarono nella regione dandole il nome di Tuscia. Successivamente i Romani conquistarono la Toscana e la unirono con altri territori dandole il nome di Etruria. Nel VI secolo d.C. la Toscana fu occupata dai Longobardi fino al 774 e poi riconquistata. In seguito la regione fu contesa tra l’ impero e la chiesa, e alcune città cercarono di rendersi indipendenti formando così i comuni. Nel1434 il governo di Firenze venne assunto da cosimo de Medici I medici estesero il loro dominio su tutta la regione , garantendo un lungo periodo di prosperità. Nel XVII secolo fine della dinastia Medicea e iniziò dal dominio degli Asburgo – Lorena. Infine passò temporaneamente sotto il dominio napoleonico, per entrare a far parte poi del Regno d'Italia nel 1860.

CUCINA

E TRADIZIONI

La cucina toscana è costituita, principalmente, di piatti e dolci tradizionali che mantengono inalterata la loro preparazione da molti anni. La sacralità del pane, ovvero l'importanza di non buttarlo via ma di utilizzarlo anche quando è raffermo, è testimoniata da una lunga serie di antiche ricette ancora molto diffuse: la panzanella, la panata, la ribollita, l'acquacotta, la pappa al pomodoro, la fettunta, la zuppa di verdura, la farinata la minestra di cavolo nero o il Pan co' santi. Altra caratteristica della cucina toscana per eccellenza è l'uso di carni bianche e di selvaggina.

La Toscana è un territorio nel quale convivono tradizioni, usanze, credenze e superstizioni. Famosissimo è il Palio di Siena (famosa competizione delle contrade con i fantini a cavallo), fino ad arrivare al palio del somari, palio della balestra o palio dei barchini con le ruote. A seguire diversi tipi di giostre, corteggi storici , calcio storico (o calcio in costume), feste sacre e feste religiose. Fino ad arrivare a tradioni legate al matrimonio e al carnevale.

 

La Toscana è sicuramente una delle più importanti regioni vinicole al mondo. Tra i vini toscani è d'obbligo citare subito il Chianti, il Brunello di Montalcino ed il Vino Nobile di Montepulciano, principalmente a base di uva Sangiovese, e sul lato dei bianchi la Vernaccia di San Gimignano ottenuto dall'omonimo vitigno.

PIATTI TIPICI

Bistecca alla fiorentina

La bistecca alla fiorentina è un taglio di carne di vitellone o di scottona che, unito alla specifica preparazione, ne fa uno dei piatti più conosciuti della cucina toscana. Si tratta di un taglio alto comprensivo dell'osso, da cuocersi sulla brace o sulla griglia, con grado di cottura "al sangue". Si ottiene dal taglio della lombata (la parte in corrispondenza alle vertebre lombari, la metà della schiena dalla parte della coda) del vitellone di razza Chianina: ha nel mezzo l'osso a forma di "T", in inglese infatti è chiamata T-bone steak, con il filetto da una parte e il controfiletto dall'altra.

Pappa al pomodoro

La pappa col pomodoro è un piatto "povero" della cucina toscana, più precisamente fiorentina. L'origine contadina di questo primo piatto è testimoniata dai suoi ingredienti: pane casalingo toscano raffermo, pomodori, spicchi d'aglio, basilico, olio di oliva extravergine toscano, sale e pepe.

Lampredotto

Il lampredotto è un piatto della cucina fiorentina a base di uno dei quattro stomaci dei bovini, l'abomaso. È un tipico piatto povero, tutt'oggi molto diffuso a Firenze grazie alla presenza di numerosi chioschi dei cosiddetti "lampredottai", ovvero i venditori di lampredotto, dislocati in diverse zone della città come tipico cibo di strada fiorentino.

Ribollita

È un tipico piatto "povero" di origine contadina, il cui nome deriva dal fatto che un tempo le contadine ne cucinavano una gran quantità  e quindi veniva "ribollito" in padella nei giorni successivi, da qui che prende il nome di ribollita, perché la vera zuppa si riscalda due volte, altrimenti sarebbe una banalissima zuppa di pane e verdure.

Lardo di Colonnata

 Viene prodotto con lardo di suino, stagionato in conche di marmo di Carrara. Il lardo di Colonnata ha un aspetto umido, è di colore bianco leggermente rosato e presenta una consistenza omogenea e morbida. Ha un sapore delicato e fresco, quasi dolce, finemente sapido se proveniente dalla zona delle natiche, arricchito dalle erbe aromatiche e dalle spezie usate nella lavorazione e dal profumo fragrante.

Panzanella

La ricetta originale prevede pane raffermo, cipolla rossa, basilico, il tutto condito con olio d'oliva, aceto e sale. In Toscana e in Umbria il pane viene lasciato a bagno in acqua e poi strizzato fino a sbriciolarlo e spezzettarlo per mescolarlo agli altri ingredienti; nelle Marche le fette di pane raffermo vengono bagnate ma non sbriciolate e gli altri ingredienti posti sopra come si trattasse di una bruschetta.

Cacciucco

Il cacciucco è un piatto a base di pesce, propriamente tipico della cucina livornese e viareggina.

È una zuppa di pesce composta da diverse qualità di pesci, crostacei e molluschi, in genere polpi, seppie, cicale, scorfani ed altre varietà di pesce cosiddetto "povero", messo a cucinare in tempi diversi, a seconda del diverso tempo di cottura richiesto dal tipo di pesce, in salsa di pomodoro e poi adagiato su fette di pane abbrustolito e agliato poste sul fondo del piatto.

RISTORANTI  

STELLATI

ENOTECA

PINCHIORRI

Via Ghibellina 87

Firenze (FI)

+39  055 242757

BRACALI

Via di Perolla 2 

Ghirlanda (GR)

+39  0566 902318

CAINO

 Via della Chiesa 4 

Montemerano, Manciano (GR)

+39  0564 602817

PICCOLO

PRINCIPE

 Piazza Giacomo Puccini 1 

Viareggio (LU)

+39  0584 401806

ARNOLFO

Via XX Settembre 50 

Colle di Val d'Elsa (SI)

+39  0577 920549

IL FALCONIERE

 Località S. Martino Bocena 370

Cortona (AR)

+39 0575 612679

ORO D'ARIA

Via dei Georgofili 11R 

Firenze (FI)

+39 055 200 1699

WINTER GARDEN

BY CAINO

Piazza Ognissanti 1 

Firenze (FI)

+39 055 2716 3770

OSTERIA DI

PASSIGNANO

Via Passignano 33 

Badia A Passignano (FI)

+39 055 807 1278

SILENE

Strada Provinciale Altore 9

Pescina (GR)

+39 0564 950805

LORENZO

Via G. Carducci 61 

Forte dei Marmi (LU)

+39 0584 874030

GIGLIO

Piazza del Giglio 2 

Lucca (LU)

+39 0583 494058

ATMAN

Via Borghetto 1 

Loc. Spicchio, Lamporecchio (PT)

+39 0573 803432

OSTERIA

PERILLA'

Borgo Maestro 74 

Rocca D'orcia (SI)

+39 0577 887263

IL PIEVANO

Via Spaltenna 13

Gaiole In Chianti (SI)

+39 0577 749483

BORGO

SAN JACOPO

Borgo S. Jacopo 62/R

 Firenze (FI)

+39 055 281661

IL PALAGIO

Borgo Pinti 99 

Firenze (FI)

+39 055 26261

LA

TENDA ROSSA

Piazza del Monumento 9

 Cerbaia (FI)

+39 055 826132

LA TRATTORIA

ENRICO BARTOLINI

Località Badiola 

Castiglione della Pescaia (GR)

+39 0564 944322

LA 

PINETA

Via dei Cavalleggeri Nord 27

Marina di Bibbona (LI)

+39 0586 600016

LUX LUCIS

Viale Ammiraglio Morin 67 

Forte dei Marmi (LU)

+39 339 796 1426

BUTTERFLY

Via Statale 12 

Marlia (LU)

+39 0583 307573

LA BOTTEGA

DEL 30

Via di Santa Caterina 2

Castelnuovo Berardenga (SI)

+39 0577 359226

I SALOTTI

SP146 

Chiusi (SI)

+39 0578 274407

CASTELLO 

DI FIGHINE

Località Fighine 123

San Casciano dei Bagni (SI)

+39 0578 56158

LA LEGGENDA 

DEI FRATI

Costa S. Giorgio, 6/A 

Firenze (FI)

+39 055 068 0545

LA BOTTEGA DEL

BUON CAFFE'

Lungarno Benvenuto Cellini 69R 

Firenze (FI)

+39 055 55 35 67

LA

TORRE

Str. Spicciano 7 

Barberino Tavarnelle (FI)

+39 055 806470

IL 

PELLICANO

Località Sbarcatello

Porto Ercole (GR)

+39 0564 858111

BISTROT

Via Achille Franceschi 14

Forte dei Marmi (LU)