UMBRIA

TERRITORIO

E STORIA

L'Umbria è una regione dell'Italia centrale e, posta nel cuore della penisola, è l'unica regione non situata ai confini politici o marittimi dello Stato italiano. La regione offre un'ampia varietà di caratteri geomorfologici e paesaggistici attraverso il susseguirsi di vallate, catene montuose, altopiani e pianure, che costituiscono la caratteristica geografica dominante. Il territorio è prevalentemente collinare e montuoso.

Il variegato territorio regionale è costellato da città ed insediamenti ricchi di storia e tradizioni. La regione, abitata già in epoca protostorica dagli Umbri e dagli Etruschi, fu poi al centro della Regio VI Umbria et ager Gallicus dell'Impero romano. Con gran parte del suo territorio incluso per secoli nel Ducato di Spoleto a sud, nell'Impero bizantino al centro e nel Ducato di Tuscia a nord durante il Regno Longobardo in Italia, il suo territorio dopo vari secoli di lotte entrò a far parte dello Stato Pontificio.

CUCINA

E TRADIZIONI

La cucina umbra, le cui radici affondano nella civiltà degli Umbri e dei Romani è fondata su lunga tradizione, con piatti non sempre poveri o popolari, ma con frequente uso di legumi e cereali. Poco influenzata dalle regioni vicine, si basa essenzialmente sulla carne e su prodotti della terra, che vengono usati sia nelle grandi occasioni sia nel pasto quotidiano. È una cucina semplice, con lavorazioni in genere non troppo elaborate, che esaltano in modo netto i sapori delle materie prime.

Un aspetto fondamentale del senso di identità e di appartenenza che anima la cultura locale dell'Umbria è dato dalle manifestazioni dotate di un buon livello di spettacolarità, più o meno conosciute e importanti, ma comunque connotate da un preciso orientamento verso un passato tradizionale. Alcune di queste manifestazioni sono rievocazioni storiche e vogliono attrarre l'attenzione e la curiosità dei turisti, ma esibiscono anche forti elementi di coinvolgimento da parte dei ceti popolari. Altre, invece, sono vere e proprie manifestazioni folcloristiche che si tramandano da secoli, tanto che, una di esse, sicuramente la più importante, la Festa dei Ceri, va a costituire anche il simbolo della regione Umbria.

Per quanto concerne la viticoltura, l’Umbria ha un elevato rapporto tra superficie vitata e superficie totale disponibile. La morfologia prevalentemente collinare rende l’Umbria una regione particolarmente vocata per la vite e per il vino. Si caratterizza infatti per rese medie per ettaro piuttosto basse, uno dei presupposti per la produzione di vino di qualità. 

PIATTI TIPICI

Torta al testo

La torta al testo, conosciuta anche come crescia (nell'eugubino-gualdese) o ciaccia (nella Valtiberina), è un prodotto alimentare tipico della gastronomia umbra.

Essa si compone di un impasto di acqua, farina, bicarbonato e sale, a cui viene data forma piatta e rotonda; nella sola variante tifernate è previsto l'uovo come ingrediente. La cottura avviene su di un piano in ghisa detto "testo", da cui il nome. Si farcisce solitamente con affettati, formaggi, salsicce ed erbe.

Tartufo

Le varietà di tartufo che si raccolgono in Umbria sono circa una decina: dai più più rari e costosi a quelli più a buon mercato. Oggi parleremo delle specie di tartufi più conosciute, famose in Italia e non solo. La qualità prevalente di tartufo che si raccoglie in Umbria è il Tartufo Nero Pregiato, meglio conosciuto ovunque come Tartufo di Norcia o di Spoleto, il il Tartufo Bianco a seguire.

Torta pasquale

La torta di Pasqua è tipica della cucina umbra. Nonostante il nome è una torta salata, le sue origini affondano nella cultura contadina, tuttavia ancora oggi il giorno di Pasqua e pasquetta in ogni casa la mattina delle festività si fa colazione con un bel pezzo di torta accompagnata da fette di capocollo e uova sode benedette.

Pasta alla Norcina

La pasta alla norcina è piatto tipico della cucina umbra che si prepara con salsiccia di Norcia sbriciolata in padella con olio e cipolla, panna fresca, tartufo e pecorino. Si prepara di solito con pasta corta: penne, rigatoni, pici, strangozzi, ma ne esiste anche una versione con la pasta lunga, spaghetti o tagliatelle, che si realizza solo con tartufo nero, aglio e acciughe, a cui è possibile aggiungere i funghi.

Norcineria umbra

Prosciutti, salami, pancette, formaggi e tutto quello che il maiale può offrire. Si narra che sia grazie ad un gruppo di ebrei arrivati in Valnerina che, per motivi religiosi, non potevano mangiare la carne di maiale e la dovevano conservare per poterne fare commercio. Da lì in poi, sarebbe nata questa materia di studio capace di trasformare il maiale in tante specialità culinarie.  

Ciaramicola

La ciaramicola è un tipico dolce pasquale della provincia di Perugia; si tratta di una torta a forma di ciambella, di colore rosso con glassa bianca e confettini colorati di copertura. I colori che compaiono nel dolce fanno riferimento ai rioni e allo stemma di Perugia. 

Lenticchie di Castelluccio

Lenticchia di Castelluccio di Norcia (IGP) è un prodotto ortofrutticolo italiano ad Indicazione geografica protetta, tipico dei piani di Castelluccio, frazione di Norcia. La zona di produzione dell'IGP comprende anche le aree marchigiane limitrofe, nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

RISTORANTI  

STELLATI

VISSANI

Baschi, Strada Statale 448

Baschi (TR)

+39 0744 950206

VESPASIA

Via Cesare Battisti 10

Norcia (PG)

+39 0743 817434

contatti

Indirizzo

 Via S. Margherita 8/A, 06122 Perugia (PG) - Italy

Tel 

+ 39 075 9072629

SEGUICI
  • Facebook - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle
NEWSLETTER

Istituto per la Protezione, Promozione, e Preservazione dell'origine dei prodotti agroalimentari e vitivinicoli Made in Italy

 C.F - 94167500548

 © 2019 - Tutti i diritti sono riservati